Il cammino di Santiago a Finisterre e Muxia

Design system

ITINERARI

Esiste anche un cammino che non arriva a Santiago ma che va da Santiago a Finisterre.

Finisterre è un promontorio sull’Oceano Atlantico del nord-ovest della Galizia (Spagna nord-occidentale), situato nella cosiddetta Costa da Morte (“Costa della morte”) che separa convenzionalmente le Rías Altas dalle Rías Baixas (Rías Bajas in castigliano), rappresenta il punto d’arrivo del Cammino di Santiago (segnatamente, presso la Chiesa di Santa María das Areas) ed è ritenuto – anche in virtù del nome (derivato dal latino finis terrae, cioè “fine della terra”) – idealmente, ma erroneamente, il lembo di terra più a ovest della Spagna continentale dimenticando che in realtà tale punto è Cabo da Roca, in Portogallo.

Come percorrerlo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Distanza

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Durata

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Il promontorio è formato da rocce in granito e si erge per 600 m sul livello del mare. Lungo il promontorio si trovano le spiagge di O Rostro, Arnela, Mar de Fora, Langosteira, Riveira, e Corbeiro.

Molti pellegrini prolungavano infatti il loro cammino fino a Finisterre, luogo creduto un tempo il limite dei luoghi conosciuti.

Era considerato un luogo mitico e simbolico già dall’epoca romana e sino alla scoperta delle Americhe da parte di Colombo (1492), oggetto di leggende e tributario di riti pagani. Inoltre una delle leggende fiorite attorno al trasporto del corpo di San Giacomo dalla Palestina sino in Galizia vuole che i discepoli del santo passarono di qui per raggiungere il luogo del sepolcro.

Da diversi anni questo itinerario ha ripreso molta vitalità e molti dei pellegrini che arrivano a Santiago dopo aver percorso gli altri Cammini, forse anche per la malinconia della fine del Cammino che ti avvolge alla fine di questa straordinaria esperienza, decidono di proseguire fino a Finisterre e lì compiere alcuni dei moderni rituali, come il bruciare in un falò i propri indumenti e/o scarponi.

Assieme a Finisterre ora i pellegrini vanno a Muxia, aggiungendo un giorno al loro cammino.   Muxia è legata al culto Jacobeo dalla Chiesa della Virgen de la Barca, posta nel capo vicino al paese. Secondo la tradizione la Vergine arrivò a Muxía su una nave di pietra per incoraggiare l’Apostolo Giacomo a compiere la sua predicazione nel nord-est della Penisola Iberica. Le “piedras santas” intorno al santuario sarebbero i resti della barca. Una immagine della Vergine fu trovata vicino a una di queste pietre e portata nella chiesa di Muxia.

Si tratta di un percorso piuttosto semplice, dove si alternano tratti su strada asfaltata a sterrati e sentieri boschivi e può essere suddiviso in 4 tappe:
1. da Santiago a Negreira, 20 Km.,
2. da Negreira ad Olveiroa, 32 Km.,
3. da Olveiroa a Finisterre, 35 Km.,
4. da Capo Finisterre a Muxia, 33 Km.

Scroll to Top